72a70f05be99359f2b20d99551ce1136.jpg
ea4fbfe519be9bff21af42b08e85b5fe.jpg
afd73b89de54f4b3340bb0fe16d60bee.jpg
8405a32448f66fbeffa63ebdf6282ec9.jpg
335552c81f55b98eed1de44aa4e631a9.jpg
9c26259cd0bdd8483a6048e627149cf8.jpg
90445b85f23507769bcc59c771c31a1f.jpg
Riccione

La storia di Riccione

Riccione ha una storia antica risalente ai tempi del Neolitico testimoniata da resti di villaggi di agricoltori del II millennio a.C. (età del rame).

Il vero splendore di Riccione si deve ai Romani che fondarono la colonia Ariminum (ora Rimini) e che diede importanza alla via Flaminia che tuttora collega la Romagna a Roma.

Degni di nota nella storia di Riccione sono gli Agolanti, nobile famiglia di origine fiorentina che arrivò a Riccione nel 1260 e che nel corso della loro permanenza nella Perla Verde ospitarono personaggi illustri come Cristina di Svezia.

Ancora oggi sulle colline di Riccione è possibile visitare i resti del Castello degli Agolanti, restaurato di recente e sede di numerose mostre ed eventi culturali di Riccione e dintorni.

Gli Agolanti ricoprirono cariche importanti all’interno dell'amministrazione riminese e, durante il XIV secolo, strinsero alleanze con altre Signorie influenti del tempo, tra cui i Malatesta, signori di Rimini.

Il castello degli Agolanti, che nel 1786 fu danneggiato da un terremoto, divenne poi una casa colonica veduta nel 1982 al Comune di Riccione dalla famiglia Verni.

Altra importante famiglia che segnò la storia di Riccione è quella dei coniugi Ceccarini, Giovanni e Maria Boorman Wheeler, che diedero il via a diverse attività assistenziali e sanitarie.

Grazie a loro nacque la prima Società Operaia di Mutuo Soccorso di Riccione che si occupava di distribuire pasti alle famiglie meno fortunate.

Sempre grazie all’intervento dei Ceccarini, nel 1891 fu realizzato il primo asilo infantile il cui approccio pedagogico fondava le radici sullo sviluppo della personalità del bambino, secondo i dettami del famoso pedagogista Piaget.

Altro intervento sanitario di grande importanza fu la costruzione dell'ospedale "Ceccarini", all'interno de quale venivano curati gratuitamente i malati.

La Signora Ceccarini fece realizzare il porto di Riccione e, alla Sua morte, lasciò in eredità all’Ospedale il suo intero patrimonio.

A questa famiglia è intitolare una delle più famose strade dello shopping in Italia, Viale Ceccarini, appunto.

 

Il turismo a Riccione

La storia di Riccione, la vede trasformarsi da antico borgo Romano a meta turistica tra le più ambite d’Italia.

Benito Mussolini la elesse meta del turismo di elite. Proprio a Riccione si trova infatti la Villa di Giulia Galli Barnabei, residenza estiva del Duce ed è proprio grazie alla sua campagna di propaganda politica, che sullo sfondo aveva le spiagge di Riccione, che la Perla Verde assume popolarità facendo da scenario ad importanti eventi politici, come l’incontro con il cancelliere austriaco Dolfuss assassinato proprio mentre la sua famiglia si trovava in vacanza a Riccione.

Oggi Riccione è una vera e propria capitale dell’ospitalità, dove poter vivere una vacanza al mare, sulle spiagge dorate della Riviera, partecipare ai numerosi eventi estivi organizzati sia per grandi sia per piccini.

Allo stesso tempo il turismo a Riccione sta diventando sempre più destagionalizzato, grazie ai numerosi appuntamenti con il mondo del business con congressi e convention, eventi culturali, mostre d’arte ed ai numerosi Parchi Tematici della Riviera, alcuni dei quali sono aperti anche d’inverno … senza dimenticare le strade di tendenza e shopping e sfilate di moda nella nostra città.

Compila il form per richiedere maggiori informazioni

Prenventivi e Disponibilità

CERCA

Dai nostri clienti

Ottimo hotel

Siamo stati qui una settimana in luglio e devo dire che ci siamo trovati molto bene. L' hotel è comodissimo ed è in una posizione perfetta per tutto, il personale è sempre stato molto disponibile...

Davide R - Milano

Photo Gallery